Twitter Facebook Youtube

IL SINDACATO DEVE TORNARE A CONTATTO COL TERRITORIO

IMG_0096“Il sindacato si rafforza a contatto con il territorio ed è dal territorio che occorre ripartire per tutelare i diritti dei lavoratori e conquistarne di nuovi”. Così il segretario generale della Uil di Viterbo Giancarlo Turchetti all’inaugurazione della nuova sede sindacale dell’Unione italiana del lavoro a Cura nel comune di Vetralla.

La nuova sede ospiterà gli sportelli Caf e Patronato gestiti da Pier Luigi Riccucci con un bacino di utenza che riguarda cinque comuni: Vetralla, Blera, Vejano, Barbarano Romano e Villa San Giovanni in Tuscia. La sede sarà poi aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Assieme a Turchetti, hanno preso parte all’inaugurazione anche il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio Alberto Civica e il presidente Caf Uil Marco Galli. Con loro Pier Luigi Riccucci.

“La Uil rilancia il ruolo del sindacato sui territori – ha detto Civica – perché è lì che stanno cittadini e lavoratori ed è lì che l’organizzazione sindacale si deve poter esprimere con tutta la sua forza. Al fianco dei lavoratori con servizi sempre più efficiente e a portata di mano”.

Gli sportelli Uil, gli ultimi prima di Cura di Vetralla sono stati aperti a Corchiano, forniranno servizi fiscali e si occuperanno di 730, dichiarazione dei redditi, Isee, pensioni, assegni sociali, invalidità.

“Il sindacato – ha concluso Giancarlo Turchetti – si prepara così alle sfide che lo aspettano nei prossimi mesi. Sfide di sviluppo e occupazione, sfide organizzative per riprendere finalmente l’iniziativa sui luoghi di lavoro e del lavoro, come appunto lo sono i territori”.