Twitter Facebook Youtube

UN PATTO PER FAR DECOLLARE LA TUSCIA

Pierpaolo Bombardieri e Giancarlo Turchetti

Pierpaolo Bombardieri e Giancarlo Turchetti

Il protocollo siglato la settimana scorsa a Civitavecchia tra sindacati e Unindustria rappresenta un punto di svolta fondamentale per lo sviluppo di un territorio che non riguarda solo il nord della provincia di Roma, ma l’intera Tuscia.

Ed è un punto di svolta fondamentale perché per la prima volta dopo anni prova a porsi di fronte alla necessità dello sviluppo con tutta l’intenzione di programmarlo. A partire da un patto tra le parti sociali, quella imprenditoriale con a capo Unindustria e quella della lavoratori rappresentata da Cgil, Cisl e Uil. “Un patto per lo sviluppo e l’occupazione nell’area di Civitavecchia e nord-ovest del Lazio”.

Un patto per il quale è stato fondamentale il ruolo avuto dal tavolo della Regione Lazio che ha permesso un dialogo decisivo per progettare un percorso di sviluppo e crescita dell’intera area.

Un patto che punta ad unire le forze, anche nei confronti delle istituzioni, perché il protocollo che abbiamo firmato prevede anche di “favorire un modello di amministrazione locale basato sulla semplificazione amministrativa, monitorando e, se necessario sollecitando, la tempestività delle decisioni politiche e il rispetto di tempi certi nella emissione degli atti amministrativi con impatto sullo sviluppo economico del territorio”.

Giancarlo Turchetti

Segretario generale Uil Viterbo

Continua a leggere su Tusciaweb